top of page
  • La Redazione

CAMBIAMENTI NEL SISTEMA SCOLASTICO

Il sistema scolastico subirà dei cambiamenti a seguito delle decisioni del Ministro dell’Istruzione Valditara. Il suo obiettivo principale è di personalizzare l’istruzione rafforzando l’attenzione individuale agli studenti, senza però ridurre il corpo docenti.


A tale proposito verranno introdotte 2 nuove figure: quella del tutor e del docente orientatore.

Il primo avrà il compito di coordinare i docenti per formare percorsi personalizzati per gli studenti sia in difficoltà sia per chi vuole arricchire ulteriormente le proprie conoscenze.

Il docente orientatore dovrà identificare invece le abilità e potenzialità degli studenti sempre in un’ottica di personalizzazione del percorso scolastico anche nel futuro.


Per quanto riguarda la durata del percorso di apprendimento negli istituti tecnici si accorcerà diventando di 4 anni anzichè di 5.


Inoltre, la sospensione non comporterà più l'obbligo di far restare a casa gli studenti, ma piuttosto li vedrà impegnati in attività di cittadinanza solidale. Queste includeranno volontariato presso luoghi come la Caritas e le case di riposo, con l'intento di promuovere la comprensione del rispetto verso gli altri, l'importanza della convivenza comunitaria e della solidarietà. L'obiettivo è far sì che gli errori diventino opportunità di crescita.


Il voto di condotta farà media anche alle medie e conterà per i crediti dell’esame di maturità. Con un 6 in condotta lo studente sarà rimandato e dovrà preparare un elaborato su temi di cittadinanza solidale.


Infine ci saranno corsi di educazione stradale che potranno far avere 2 punti aggiuntivi al momento del conseguimento della patente di guida.




Komentáře


bottom of page