• Letizia Alecci - Liceo M. Azzarita

La Storia di Mahmood e Blanco

Blanco

Blanco, pseudonimo di Riccardo Fabbriconi, è nato nel 2003 a Calvagese della Riviera, un paesino nella provincia di Brescia. Si è appassionato di musica grazie al papà, infatti fin da piccolo ascoltava Lucio Dalla, Battisti e Pino Daniele, e anche molte canzoni pop e rap che venivano trasmesse radio. È così che conosce il pop, e poi il rap, generi a cui si è affezionato subito.

La prima canzone l’ha scritta a 14 anni nel 2017, per una ragazza per cui aveva una cotta. Blanco racconta: “Avevo scritto un pezzo per una ragazza pensando che sarebbe stato un brano solo, legato a quell’occasione. Mi sono appassionato, ci ho preso la mano e non mi sono fermato“.


Carriera

La carriera di Blanco è iniziata durante il lockdown del 2020. Ha pubblicato sul proprio canale Soundcloud un brano intitolato Quarantine Paranoid. Venne subito notato dalla casa discografica Universal, che gli ha proposto un contratto. A distanza di poco ha composto il primo singolo: Belladonna (Adieu), seguito poi da Notti in Bianco.

Ha partecipato poi a “La canzone nostra” con Mace e Salmo. Ha pubblicato anche Paraocchi, ascoltatissimo dai giovani. Insieme a Sfera Ebbasta ha composto anche il famossissimo brano “Mi fai impazzire” che è stato tra i brani più ascoltati ed è stato in vetta nelle classifiche durante tutta l’estate del 2021.


Mahmood

Alessandro Mahmoud, in arte Mahmood, è nato a Milano il 12 settembre 1992 da madre sarda e padre egiziano. Ha comiciato a studiare canto fin da piccolo: all’eta di 12 anni ha iniziato a studiare canto e chitarra, e più in la anche a imparare anche pianoforte.


Carriera

Nel 2012 ha partecipato alla sesta edizione di "X Factor". È stato inserito nella categoria Under Uomini capitanata da Simona Ventura. Venne inizialmente scartato, poi ripescato dal televoto e infine eliminato nel corso della terza puntata. Dopo l'esperienza televisiva ha cominciato a scrivere e produrre suoi pezzi.

Nel 2015 ha vinto il concorso canoro Area Sanremo guadagnando così il diritto di partecipare, nella sezione "Nuove Proposte", al Festival di Sanremo dell'anno seguente: ha presentato il brano "Dimentica", che si è classificato al quarto posto.

Nel frattempo Mahmood ha svolto anche l'attività di autore per altri artisti, partecipando alla composizione di brani come: "Nero Bali" di Elodie con Michele Bravi e Gué Pequeno, certificato disco di platino. Ha collaborato inoltre con Fabri Fibra scrivendo e duettando con lui nella canzone "Luna".


Mahmood e il trionfo a Sanremo

A settembre 2018 viene pubblicato il suo primo singolo "Gioventù bruciata" e nel dicembre dello stesso anno è uno dei due vincitori di Sanremo Giovani 2018 con il brano omonimo. Questa vittoria gli ha concesso il diritto di partecipare al Festival di Sanremo 2019 con il brano "Soldi”.

Nel 2022 è tornato sul palco del Festival di Sanremo in coppia, con Blanco. La canzone che hanno presentato si intitola "Brividi". Sono loro a vincere la 72ª edizione.



“Brividi” sul palco dell’Ariston

I due cantautori, Blanco e Mahmood hanno partecipato all’edizione del 72° Festival di Sanremo, vincendo con il brano dal titolo “Brividi”. Il testo racconta di quanto si debba superare la paura di sbagliare e di sentirsi inadeguati. Anche nelle performance sul palco, Mahmood e Blanco hanno dimostrato di non avere timori di mostrare fragilità e di essere capaci di trasmettere ciò che provano.


Come è nato il brano

Blanco racconta che il produttore e il co-autore Michelangelo ha iniziato a suonare al pianoforte e da un accordo sbagliato, Blanco e Mahmood hanno iniziato a canticchiare una melodia e da questa è nato il ritornello di "Brividi". Questo ritornello stuzzicava i due cantanti e il produttore, così i due artisti hanno iniziato a lavorare alle proprie strofe. Una volta assemblato il brano Blanco ha inviato quasi con imbarazzo un messaggio vocale a Mahmood dicendo "Pensa se andassimo a Sanremo con "Brividi. Chissà cosa succederebbe". In qualche modo sembra che si aspettassero il successo che avrebbero avuto con questa canzone.


Il successo

Questo brano è arrivato al primo posto del festival di Sanremo. Nel televoto hanno vauto una differenza del 32,4% dei voti da Elisa: “Brividi” ha ottenuto 54,3% dei voti mentre, “O forse sei tu” ne ha ottenuti circa il 21,9%.

Sta avendo un grande successo anche su Spotify, gia dopo 24 ore dall’uscita aveva raggiunto il quinto posto della top 50. Ha raggiunto anche il primo posto delle canzoni che sono uscite tra il 4 e il 6 febbraio sempre su Spotify. Mentre su Youtube hanno ottenuto 9 milioni di visualizzazioni