top of page
  • Comune di Catania

Scuola, il sindaco Trantino ai dirigenti scolastici: "I ragazzi siano partecipi del bene comune”

Integrare il sistema scolastico con la comunità convogliando sulla formazione attenzione, progetti e risorse. E' questo uno dei principali obiettivi dell'Amministrazione guidata dal sindaco Enrico Trantino che ha messo la scuola al centro delle politiche rivolte alle nuove generazioni. Programmi e iniziative tematiche sono stati discussi e presentati nel corso di un incontro voluto dal primo cittadino e dall'assessore alla Scuola, Andrea Guzzardi, con i dirigenti e gli operatori scolastici, intervenuti nella sede del Palazzo della Cultura, in vista del nuovo anno scolastico. Erano presenti anche il vicesindaco e assessore all'Urbanistica Paolo La Greca e gli assessori all'Ambiente, Salvo Tomarchio, e alle Manutenzioni, Giovanni Petralia, con dirigenti e funzionari comunali.

“E’ necessario trasferire ai giovani il senso dell’appartenenza alla città –ha detto il sindaco Trantino- Dobbiamo instillare la cultura del bene pubblico, cercando di non arretrare mai rispetto a quello che ci si chiede. È chiaro che i nostri interventi dipendono dalle risorse ma dobbiamo provare sempre a dare risposte concrete e risolvere per dare anche ai ragazzi una visione di città attenta e presente, L’Amministrazione - ha aggiunto il sindaco Trantino - ha inserito la scuola al centro della sua azione, investendo energie e risorse per sviluppare un’attività di programmazione in grado anche di intercettare opportunità di finanziamenti per migliorare la sicurezza e la qualità degli edifici esistenti, costruire nuovi spazi moderni e accoglienti in funzione di una scuola più connessa e aperta al territorio. Puntiamo a servizi di qualità, a misura di studente, che guardino anche alle esigenze logistiche e funzionali delle famiglie, e a percorsi di formazione in un più ampio contesto di 'comunità educante' e fulcro di aggregazione sociale sul territorio”.

“La scuola – ha affermato l'assessore Guzzardi - non è solo luogo dove si trasmettono saperi e competenze ma soprattutto dove si impara a crescere, a costruire relazioni, a stare con gli altri. Non può essere pertanto relegata ai margini, ma deve vivere e pulsare al centro del territorio e della sua comunità di riferimento. Vogliamo crescere una futura comunità di cittadini consapevoli, solidali, responsabili anche nei confronti della città e del suo patrimonio di persone e opere d’arte. Il nostro obiettivo primario resta infatti quello dell’educazione alla cittadinanza, coinvolgendo anche i più piccoli. Per vincere questa meravigliosa sfida, vogliamo utilizzare al meglio tutto ciò che abbiamo a disposizione - spazi, professionalità, finanziamenti - e mettere in campo nuove idee virtuose e produttive. In questa direzione, ci impegniamo a far sì che le strutture scolastiche restino il più possibile aperte al di fuori dell’orario delle lezioni e su questo vogliamo verificare la disponibilità di voi dirigenti e le eventuali criticità da sottoporre anche in sede Anci. Una scuola aperta è una scuola che si pone l’obiettivo di ridurre le disuguaglianze culturali, sociali ed economiche, realizzando le condizioni per includere tutti gli studenti, contrastando abbandono e dispersione scolastica".

“Continueremo a essere presenti nelle scuole – hanno sottolineato il sindaco Trantino e l'assessore Guzzardi – anche con visite periodiche, in modo che insieme agli studenti e agli insegnanti possiate sentire l'Amministrazione vicina, pronta all'ascolto e al dialogo. Tra gli ambiti di intervento a favore della scuola, un capitolo fondamentale è rappresentato dall'edilizia scolastica, con risorse derivanti da Pnrr e altri canali di finanziamento, per adeguamenti alla prevenzione incendi, abbattimento delle barriere architettoniche, prevenzione antisismica, incremento dell’efficienza energetica, realizzazione di strade scolastiche, aree pubbliche attrezzate”.

La partecipazione dei dirigenti scolastici è stata ampia e attiva esponendo lo status quo delle scuole in un'ottica di progettazione condivisa che metta al centro tutto il percorso di formazione di bambini e bambine, ragazzi e ragazze.

Comments


bottom of page