• Aurora Sapia - ITE Lorenzo Milani

Benvenuti a Mystic Falls

Il mio sport preferito? Netflix e divano! Vedere una serie tv è semplicissimo:

1 PUNTO: Se non si sa già cosa vedere, basta scegliere il genere preferito e vi si presenterà una vasta scelta su cosa guardare;

2 PUNTO: Avere uno schermo sui cui guardarla come ad esempio: un telefono, un tablet, un computer oppure una televisione;

3 PUNTO: Infine basta schiacciare play e godersi ogni minuto di ogni puntata di ogni stagione.

lo non ho una serie preferita perché è davvero difficile la scelta, guardo un po' di tutto su tutti i generi, non mi piace impuntarmi su una cosa, bensì aprirmi a nuovi generi. Passo da quelle romantiche a quelle di azione, da quelle di fantascienza a quelle horror.

Però una che mi ha colpito in particolare è The Vampire Diaries, ovvero Il Diario Del Vampiro: è una serie tv ambientata in un mondo sovrannaturale; un mondo, anche se inesistente, da cui sono veramente attratta. Se lo siete anche voi sono sicura che è la serie giusta per voi!

La serie tv è sviluppata da Kevin Williamson e Julie Plec ed è basata sulla serie dei romanzi II Diario Del Vampiro scritti da Lisa J. Smith.

Come credo sappiate le serie tv si dividono in stagioni e ciascuna di esse contiene degli episodi. Questa serie si divide in otto stagioni. Le prime sette sono composte da ventidue episodi, mentre l'ultima, aimè, solo da 16 episodi.

Sì, possono sembrare tante puntate, ma se la storia vi prende li vedrete l'uno dopo l'altro senza problemi!

Sono quel tipo di persona "no spoiler", quindi cercherò di convincervi senza entrare nei dettagli, altrimenti non ci sarebbe per voi l'effetto sorpresa e fidatevi che questa serie è ricchissima di sorprese!

La serie inizia con una ragazza adolescente, Elena Gilbert, e suo fratello minore Jeremy Gilbert sconvolti dalla tragica morte dei genitori. Vengono affidati alla loro zia Jenna Sommerse e vivono nella cittadina di Mystic Falls, in Virginia.

Dopo le vacanze ricomincia la scuola, quindi Elena può rivedere le sue amiche Bonnie Bennet e Caroline Forbes e tutte e tre si ritrovano molto affascinate dal nuovo arrivato nella loro scuola: Stefan Salvatore. Con il tempo Elena e Stefan si conoscono, accadono cose strane e si vengono a scoprire cose positive e negative.

L'arrivo di nuove persone scombussolerà la situazione, in particolare quello di Damon Salvatore con la sua entrata ad effetto "ciao fratellino".

La serie è molto intrigante perché non si limita a raccontare di vampiri, ma tratterà anche di altre creature come Lupi Mannari, Streghe e Doppelganger.

Voglio tranquillizzare subito i lettori più romantici: si formeranno anche delle coppie e ci saranno dei momenti molto emozionanti! Ovviamente, per non fare spoiler, non rivelerò la mia "ship" preferita (desiderare che due personaggi stiano insieme) però posso almeno dire il fratello che preferisco: senza dubbi Damon! Una volta che avrete finito la serie spero di avervi dalla mia parte su questo.

Magari raccontata così questa storia potrebbe sembrare superficiale, ma io ormai ho imparato a non giudicare un libro dalla copertina. Infatti, la serie trasmette dei messaggi molto importanti, per esempio il valore dell'amicizia e della famiglia, l'esserci sempre nonostante tutto.

Purtroppo ad un certo punto la serie si conclude, però non disperate. Per noi fan del mondo sovrannaturale sono usciti degli spin off, ovvero delle continuazioni della serie incentrate su personaggi secondari: The Originals e Legacies.

Il titolo della prima introduce già il tema di cui tratta, ovvero dei sei fratelli che rappresentano i vampiri originali: Klaus, Elijah, Rebekah, Kol, Finn, Freya. Il mio preferito è Klaus.

Anche questa serie è piena di avventure ed è basata sul concetto della famiglia. È conosciuta per il suo finale un po' triste, però viene continuata dallo spin off Legacies incentrata sulla figlia di Klaus: Hope Mikaelson.

Ovviamente mi sono divorata le tre serie tutte d'un fiato e sono dispiaciuta perché ormai sono finite. Tuttavia non mi arrendo facilmente, quindi mi armo di santa pazienza, Netflix, serie tv, una coperta, pop corn e sono pronta per una bella maratona, magari anche in una giornata di pioggia per rendere il tutto perfetto.


Di Aurora Sapia, ITE Lorenzo Milani, 5°A